sacrabibbia
printprintFacebook
 
Print | Email Notification    
Author
Facebook  

3 introduzioni: Libro di mormon, Dottrina e Alleanze e Perla di Gran prezzo

Last Update: 12/11/2009 9:34 AM
2/23/2007 11:32 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 9
Registered in: 12/5/2005
Junior User
OFFLINE

Premessa: ogni cosa da me postata (incluse queste 3 introduzioni) non sono mie parole, ma doc presi da siti mormoni o direttamente dal mio pc (materiale accumulato negli anni precedenti estratti sempre da siti mormoni)



LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO
DI GESÙ CRISTO

RACCONTO SCRITTO SU TAVOLE PER MANO DI MORMON
TRATTO DALLE TAVOLE DI NEFI


Si tratta dunque di un compendio degli annali del popolo di Nefi, ed anche dei Lamaniti -- Scritto ai Lamaniti, che sono un residuo del casato di Israele, come pure ai Giudei e ai Gentili –

Scritto per comandamento, ed anche per spirito di profezia e di rivelazione -- Scritto, sigillato e nascosto per il Signore affinché non venisse distrutto -- Per venire alla luce per dono e potere di Dio per essere interpretato –

Sigillato per mano di Moroni e nascosto per il Signore, per venire alla luce a tempo debito per mezzo dei Gentili -- La sua interpretazione per dono di Dio.

Inoltre un compendio tratto dal Libro di Ether, che è la storia del popolo di Giared, che fu disperso al tempo in cui il Signore confuse la lingua del popolo, mentre costruiva una torre per arrivare al cielo –

Che è per mostrare al rimanente del casato di Israele quali grandi cose il Signore ha fatto per i loro padri, e perché possano conoscere le alleanze del Signore, e che non sono rigettati per sempre –

Ed anche per convincere i Giudei e i Gentili che GESU’ è il CRISTO, l'ETERNO IDDIO, che si manifesta a tutte le nazioni -- Ed ora, se vi sono degli errori, sono gli errori degli uomini; perciò non condannate le cose di Dio, affinché siate trovati senza macchia dinanzi al seggio del giudizio di Cristo.

Traduzione originale dalle tavole in inglese di Joseph Smith jun.

Prima edizione inglese pubblicata a Palmyra, New York, USA, nel 1830

Pubblicato dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni

INTRODUZIONE
Il Libro di Mormon è un libro di sacre Scritture paragonabile alla Bibbia. E una storia dei rapporti tra Dio e gli antichi abitanti delle Americhe e contiene la pienezza del Vangelo eterno.

Il libro fu scritto da molti antichi profeti per spirito di profezia e di rivelazione. Le loro parole, scritte su tavole d'oro, furono citate e compendiate da un profeta -- storico chiamato Mormon.

Il racconto contiene la storia di due grandi civiltà. Una venne da Gerusalemme nel 600 a.C. e in seguito si divise in due nazioni, conosciute come Nefiti e Lamaniti. L'altra venne molto prima, quando il Signore confuse le lingue alla Torre di Babele.

Questo gruppo è conosciuto come Giarediti. Dopo migliaia di anni tutti furono distrutti eccetto i Lamaniti, ed essi sono i principali antenati degli Indiani americani.

L’evento culminante raccontato nel Libro di Mormon è il ministero svolto personalmente dal Signore Gesù Cristo presso i Nefiti poco dopo la Sua risurrezione.

Esso espone le dottrine del Vangelo, delinea il piano di salvezza e spiega agli uomini quello che devono fare per trovare pace in questa vita e salvezza eterna nella vita a venire.

Dopo che Mormon ebbe portato a termine i suoi scritti, consegnò il racconto a suo figlio Moroni, che vi aggiunse alcune parole sue e nascose le tavole nella Collina di Cumora.

Il 21 settembre 1823 lo stesso Moroni, come essere glorificato e risorto, apparve al profeta Joseph Smith e gli impartì istruzioni riguardanti gli antichi annali e la loro finale traduzione in lingua inglese.

A tempo debito le tavole furono consegnate a Joseph Smith, il quale le tradusse per dono e potere di Dio. Questo racconto è stato pubblicato in molte lingue come nuova e ulteriore testimonianza che Gesù Cristo è il Figlio del Dio vivente, e che tutti coloro che vengono a Lui e obbediscono alle leggi e alle ordinanze del Vangelo possono essere salvati.

Riguardo a questo racconto il profeta Joseph Smith disse: "Ho detto ai fratelli che il Libro di Mormon è il più giusto di tutti i libri sulla terra e la chiave di volta della nostra religione, e che un uomo si avvicina di più a Dio obbedendo ai suoi precetti che a quelli di qualsiasi altro libro".

Oltre a Joseph Smith, il Signore provvedette a che altre undici persone vedessero personalmente le tavole d'oro e fossero testimoni speciali della verità e della divinità del Libro di Mormon.

Le loro testimonianze scritte sono qui incluse come "La Testimonianza di Tre Testimoni" e "La Testimonianza di Otto Testimoni". Invitiamo tutti gli uomini di ogni dove a leggere il Libro di Mormon, a meditare in cuor loro il messaggio che esso contiene e poi chiedere a Dio, Padre Eterno, nel nome di Cristo se il libro è vero.

Coloro che fanno ciò e chiedono con fede, otterranno una testimonianza della sua verità e divinità per potere dello Spirito Santo (vedi Moroni 10:3-5).

Coloro che ricevono questa divina testimonianza del Santo Spirito verranno anche a conoscere tramite lo stesso potere che Gesù Cristo è il Salvatore del mondo, che Joseph Smith è il Suo rivelatore e profeta in questi ultimi giorni e che la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è il regno del Signore nuovamente stabilito sulla terra in preparazione della seconda venuta del Messia.
Lux lucet in tenebris
2/23/2007 11:36 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 10
Registered in: 12/5/2005
Junior User
OFFLINE

DOTTRINA E ALLEANZE
DELLA CHIESA DI GESU' CRISTO DEI SANTI DEGLI ULTIMI GIORNI CONTENENTE LE RIVELAZIONI DATE A JOSEPH SMITH, IL PROFETA CON ALCUNE AGGIUNTE DEI SUOI SUCCESSORI ALLA PRESIDENZA DELLA CHIESA



INTRODUZIONE
Dottrina e Alleanze è una raccolta di rivelazioni divine e di ispirate dichiarazioni date per la fondazione e la regolamentazione del regno di Dio sulla terra negli ultimi giorni. Sebbene la maggior parte delle sezioni siano indirizzate ai membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, i messaggi, gli avvertimenti e le esortazioni sono a beneficio di tutta l'umanità e contengono l'invito ad ogni popolo, ovunque, ad udire la voce del Signore Gesù Cristo, che parla loro per il loro benessere materiale e la loro salvezza eterna.

La maggior parte delle rivelazioni di questa raccolta furono ricevute da Joseph Smith jun., il primo profeta e presidente della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Altre furono emanate tramite alcuni suoi successori nella Presidenza (vedi l'intestazione delle sezioni 135, 136 e 138 e le Dichiarazioni Ufficiali n.1 e n. 2).

Il libro di Dottrina e Alleanze è una delle opere canoniche della Chiesa, assieme alla Sacra Bibbia, al Libro di Mormon e alla Perla di Gran Prezzo. Tuttavia, Dottrina e Alleanze è unico, perché non è una traduzione di documenti antichi, ma è di origine moderna e fu dato da Dio tramite i profeti che ha scelto per restaurare la sua santa opera e per fondare il regno di Dio sulla terra in questi giorni.

Nelle rivelazioni si ode la tenera ma ferma voce del Signore Gesù Cristo che parla di nuovo nella dispensazione della pienezza dei tempi; e l'opera che è qui iniziata è in preparazione alla sua seconda venuta, in adempimento ed in accordo alle parole di tutti i santi profeti, fin da quando cominciò il mondo.

Joseph Smith jun. nacque il 23 dicembre 1805 a Sharon, Contea di Windsor, Vermont. Nel corso dei suoi primi anni di vita si trasferì con la sua famiglia a Manchester, nella parte occidentale dello stato di New York. Fu mentre viveva vicino a Manchester, nella primavera del 1820, quando aveva quattordici anni, che ebbe la sua prima visione, nella quale fu visitato in persona da Dio, il Padre Eterno, e da suo Figlio Gesù Cristo.

In questa visione gli fu detto che la vera Chiesa di Gesù Cristo, che era stata fondata ai tempi del Nuovo Testamento e che aveva amministrato la pienezza del Vangelo, non era più sulla terra. Seguirono altre manifestazioni divine, nelle quali egli fu istruito da molti angeli; gli fu mostrato che Dio aveva un’opera speciale da fargli compiere sulla terra e che tramite lui la Chiesa di Gesù Cristo sarebbe stata restaurata sulla terra.

Col passare del tempo Joseph Smith fu messo in grado, mediante l'aiuto divino, di tradurre e di pubblicare il Libro di Mormon. Nel frattempo, nel maggio 1829 egli ed Oliver Cowdery erano stati ordinati al Sacerdozio di Aaronne da parte di Giovanni Battista (vedi DeA 13) e subito dopo furono pure ordinati al Sacerdozio di Melchisedec da parte degli antichi apostoli Pietro, Giacomo e Giovanni (vedi DeA 27:12).

Seguirono altre ordinazioni, nelle quali le chiavi del sacerdozio furono conferite loro da Mosè, Elia, Elias e molti antichi profeti (vedi DeA 110; 128:18, 21). Queste ordinazioni furono in effetti una restituzione all'uomo sulla terra dell'autorità divina.

Il 6 aprile 1830, su indicazione dal cielo, il profeta Joseph Smith organizzò la Chiesa e così la Chiesa di Gesù Cristo è ancora una volta attiva tra gli uomini come istituzione, con l'autorità di insegnare il Vangelo e di amministrare le ordinanze di salvezza (vedi Perla di Gran Prezzo Joseph Smith - Storia 1:1-75 e DeA 20).

Queste sacre rivelazioni furono ricevute in risposta alla preghiera, in tempi di necessità, e scaturivano da concrete situazioni di vita che coinvolgevano persone reali. Il Profeta ed i suoi compagni cercavano la guida divina e queste rivelazioni dimostrarono che la ricevevano.

Nelle rivelazioni si vede la restaurazione e la dispiegazione del Vangelo di Gesù Cristo e l'avvento della dispensazione della pienezza dei tempi. In queste rivelazioni sono mostrati lo spostamento della Chiesa verso l'Ovest, da New York e dalla Pennsylvania all'Ohio, al Missouri, all'Illinois ed infine al Grande Bacino dell'America occidentale e gli enormi sforzi dei santi nel tentativo di edificare Sion sulla terra nei tempi moderni.

Parecchie delle prime sezioni coinvolgono questioni riguardanti la traduzione e la pubblicazione del Libro di Mormon (vedi le sezioni 3, 5, 10, 17, 19). Qualche sezione successiva riflette l'opera del profeta Joseph Smith nel fare una traduzione ispirata della Bibbia, durante la quale furono ricevute molte grandi sezioni dottrinali (vedi ad esempio le sezioni 37, 45, 73, 76, 77, 86, 91 e 132, ognuna delle quali ha una qualche relazione diretta con la traduzione della Bibbia).

Nelle rivelazioni le dottrine del Vangelo sono esposte con delle spiegazioni riguardo a questioni fondamentali, come la natura della Divinità, l'origine dell'uomo, la realtà di Satana, lo scopo della mortalità, la necessità dell'obbedienza, la necessità del pentimento, l'influenza dello Spirito Santo, le ordinanze e gli adempimenti che si riferiscono alla salvezza, il destino della terra, la condizione futura dell'uomo dopo la risurrezione e il giudizio, l'eternità del matrimonio e la natura eterna della famiglia.

E inoltre mostrato il graduale dispiegarsi della struttura amministrativa della Chiesa, con la chiamata dei vescovi, della Prima Presidenza, del Consiglio dei Dodici, dei Settanta e la costituzione degli altri incarichi di presidenza e dei quorum. Infine, la testimonianza che è data di Gesù Cristo, della Sua divinità e maestà, della Sua perfezione, del Suo amore e del Suo potere di redenzione, rende questo libro di grande valore per l'umanità, di un valore superiore a quello delle ricchezze della terra intera.

Un certo numero di rivelazioni furono pubblicate nel 1833 a Sion (Independence, Missouri) sotto il titolo A Book of Commandments for the Government of the Church of Christ (Libro dei Comandamenti per il governo della Chiesa di Cristo).

Riguardo a questa pubblicazione gli anziani della Chiesa dettero solenne testimonianza che il Signore aveva testimoniato alla loro anima che quelle rivelazioni erano vere. Poiché il Signore continuò a comunicare con i Suoi servitori, due anni più tardi a Kirtland, Ohio, fu pubblicata una raccolta più ampia con il titolo Doctrine and Covenants Of the Church of the Latter Day Saints (Dottrina e Alleanze della Chiesa dei Santi degli Ultimi Giorni). Nel 1835 fu acclusa a questa pubblicazione la seguente testimonianza scritta dei Dodici Apostoli:

TESTIMONIANZA DEI DODICI APOSTOLI SULLA VERIDICITA’ DEL LIBRO DOTTRINA E ALLEANZE
Testimonianza dei Testimoni sul Libro dei Comandamenti del Signore, comandamenti che Egli dette alla Sua Chiesa tramite Joseph Smith jun. Che fu designato a questo scopo dalla voce della Chiesa:

Noi dunque ci sentiamo disposti a portare testimonianza a tutta l'umanità del mondo, ad ogni creatura sulla faccia della terra, che il Signore ha testimoniato alla nostra anima, tramite lo Spirito Santo che è stato riversato su di noi, che questi comandamenti sono stati dati da Dio per ispirazione e sono di profitto per tutti gli uomini e in verità sono autentici.

Diamo al mondo questa testimonianza ed il Signore è colui che ci aiuta; ed è tramite la grazia di Dio Padre e di Suo Figlio Gesù Cristo che ci è permesso di avere questo privilegio di portare al mondo questa testimonianza, nella quale noi gioiamo grandemente, pregando sempre il Signore che i figlioli degli uomini possano trarne profitto.

I nomi dei Dodici erano:
Thomas B. Marsh Orson Hyde William Smith
David W. Patten Wm. E. McLellin Orson Pratt
Brigham Young Parley P. Pratt John F. Boynton
Heber C. Kimball Luke S. Johnson Lyman E. Johnson

Nelle successive edizioni di Dottrina e Alleanze furono aggiunti ulteriori rivelazioni ed altre questioni degne di nota, così come furono ricevute e accettate dalle competenti assemblee e conferenza della Chiesa.

A cominciare dall'edizione del 1835 fu inclusa anche una serie di sette lezioni teologiche intitolate Lectures on Faith (Lezioni sulla fede). Queste lezioni erano state preparate per l'uso nella Scuola dei Profeti che si tenne a Kirtland, Ohio, dal 1834 al 1835.

Sebbene siano utili come dottrina ed istruzione, queste lezioni sono state omesse da Dottrina e Alleanze fin dall'edizione, del 1921 perché non erano mai state date o presentate come rivelazioni all'intera Chiesa.

E’ evidente che nelle passate edizioni in lingua inglese sono stati perpetuati alcuni errori, particolarmente nelle parti storiche delle intestazioni delle sezioni. Di conseguenza questa edizione contiene delle correzioni di date e di nomi di luoghi e anche qualche altra correzione minore quando ciò è sembrato appropriato.

Questi cambiamenti sono stati fatti per portare il testo in conformità con i documenti storici. Altre speciali caratteristiche di questa ultima edizione comprendono l'aumento dei riferimenti incrociati, le intestazioni delle sezioni ed il riassunto degli argomenti di ogni sezione; il tutto studiato per aiutare il lettore a comprendere e a gioire del messaggio del Signore, così come è dato in Dottrina e Alleanze.

Nell'introduzione ad ogni sezione di Dottrina e Alleanze si fa riferimento al testo History of the Church (Storia della Chiesa). Questo testo è una serie di sette volumi che raccoglie documenti storici della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni dal 1820 fino al 1848.

Poiché questi volumi non sono stati tradotti e sono disponibili solo in lingua inglese, le citazioni relative alla History of the Church contenute nell'introduzione delle sezioni di questa edizione di Dottrina e Alleanze si riferiscono ai testi in inglese di tale raccolta.
Lux lucet in tenebris
2/23/2007 11:39 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 11
Registered in: 12/5/2005
Junior User
OFFLINE
INTRODUZIONE
Perla di Gran Prezzo è una raccolta di scritti scelti
che toccano molti aspetti significativi della fede e della dottrina della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Questo materiale venne prodotto da Joseph Smith e fu pubblicato su periodici della Chiesa ai suoi tempi.
La prima raccolta di scritti che portava il titolo Perla di Gran Prezzo venne fatta nel 1851 dall'anziano Franklin D. Richards, allora membro del Consiglio dei Dodici e presidente della Missione Britannica. Lo scopo era di rendere più facilmente disponibili alcuni importanti articoli che avevano avuto una circolazione limitata al tempo di Joseph Smith. Con l'aumentare del numero dei membri della Chiesa in tutta Europa ed in America c'era necessità di rendere disponibili queste informazioni. Perla di Gran Prezzo fu usata in larga misura e divenne successivamente un'opera canonica della Chiesa ad opera della Prima Presidenza e della conferenza generale a Salt Lake City del 10 ottobre 1880.
Diverse revisioni del suo contenuto sono state fatte, secondo le necessità richieste dalla Chiesa. Nel 1878 furono aggiunte alcune parti del Libro di Mosè non comprese nella prima edizione. Nel 1902 vennero omesse alcune parti della Perla di Gran Prezzo che duplicavano degli scritti contenuti in Dottrina e Alleanze. L'organizzazione in capitoli e versetti, con note a piè di pagina, fu fatta nel 1902. Nel 1921 vi fu la prima pubblicazione con pagine a doppia colonna, con indice. Nessuna altra modifica fu fatta fino all'aprile 1976, quando vennero aggiunte due rivelazioni. Nel 1979 queste due rivelazioni furono tolte dalla Perla di Gran Prezzo e aggiunte a Dottrina e Alleanze, dove appaiono oggi come sezioni 137 e 138. L'attuale edizione contiene alcune modifiche fatte per portare il testo in armonia con precedenti documenti.
Quella che segue è una breve introduzione agli attuali contenuti:
Brani dal Libro di Mosè. Un estratto dal libro della Genesi della traduzione di Joseph Smith della Bibbia, che egli iniziò nel giugno 1830 (History of the Church, 1:98-101, 131-139).
Il Libro di Abrahamo. Una traduzione da alcuni papiri egiziani che vennero nelle mani di Joseph Smith nel 1835, che contiene degli scritti del patriarca Abrahamo. La traduzione venne pubblicata a puntate sul Times and Seasons a partire dal 1 marzo 1842 a Nauvoo, Illinois. (History of the Church, 4:519-534.)
Joseph Smith - Matteo. Un estratto dalla testimonianza di Matteo nella traduzione della Bibbia di Joseph Smith (vedere in Dottrina e Alleanze 45:60-61 l'ingiunzione divina ad iniziare la traduzione del Nuovo Testamento).
Joseph Smith - Storia. Brani della testimonianza e della storia ufficiale di Joseph Smith che egli preparò nel 1838 e che venne pubblicata a puntate sul Times and Seasons a Nauvoo, Illinois, a partire dal 15 marzo 1842 (History of the Church, 1:1-44).
Articoli di Fede della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Una dichiarazione di Joseph Smith pubblicata sul Times and Seasons del 1 marzo 1842, assieme ad una breve storia della Chiesa che divenne famosa come Wentworth Letter (History of the Church, 4:535-541).
Lux lucet in tenebris
2/24/2007 12:54 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Post: 82
Registered in: 11/7/2004
Junior User
OFFLINE
Grazie cara Maria Laura per il tuo prezioso contributo.

Molto interessante la tua documentazione... [SM=g27988]

http://andreabelli75.wordpress.com/

http://progettostudiodellabibbia.wordpress.com/
12/11/2009 9:34 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Ho studiato la teologia Mormone per anni, prima di diventare TdG e dopo. E' una Chiesa che mi affascina per la grande coesione e per altri motivi che non elenco per non andare OT. Però la domanda penso sia legittima: ponendo pure il caso che la Rivelazione non sia completa (ipotesi... non è ciò che credo), una nuova rivelazione potrebbe contraddire la Bibbia? Io credo di no... In un punto il Libro di Mormon "profetizza" la nascita di Cristo... a Gerusalemme! E Giuseppe figlio di Giacobbe esorta i suoi discendenti ad attenersi alla legge di Mosè (che ovviamente alla sua epoca non esisteva ancora...). Insomma, non perde di credibilità?
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
 | 
Reply
Cerca nel forum
Tag cloud   [show all]

Home Forum | Bacheca | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com